IUPAC Scuola Estiva Post-laurea di Chimica Verde

Palazzo Ducale, Piazza San Marco, Venezia, VE, Italia

Dal 07/07/2018 al 14/07/2018, Venezia

La scuola estiva post-laurea di Chimica Verde sarà la prima sotto l’egida dell’Unione internazionale di chimica pura e applicata (IUPAC), quindi sarà la prima di una nuova serie di Scuole Estive che si terranno in altri paesi. 

Uno degli argomenti principali che verranno trattati durante la scuola sarà la Chimica Verde per il restauro del patrimonio culturale e per combattere il vandalismo grafico: un grave fenomeno che deturpa i siti culturali e le città d’arte di tutto il mondo come Venezia. Parteciperanno 80 studenti e 20 docenti provenienti da tutto il mondo. 

Scegliere Venezia, un capolavoro architettonico straordinario ma delicato, tra mare e terra, come città ospitante della Scuola Estiva, ha dato la possibilità di evidenziare l’emergente connessione tra Chimica Verde e l’ambito del restauro e mantenimento del patrimonio culturale, che sarà uno degli argomenti principali trattati durante la scuola. Oggi, la chimica per il restauro è una disciplina riconosciuta. La Chimica Verde applicata, in particolare, al restauro, sta emergendo come disciplina matura e consapevole e come forte e autorevole ambito di studi e ricerca. Infatti, negli ultimi anni, c’è stato un aumento delle campagne di sensibilizzazione a favore dell’uso di materiali sostenibili e metodi nell’ambito del restauro e del mantenimento del patrimonio culturale al fine di salvaguardare la salute dell’operatore e dell’ambiente. È necessaria quindi, da un lato, una stretta collaborazione tra gli esperti di Chimica Verde provenienti dal mondo accademico, dall’industria e dalle autorità pubbliche, dall’altro una collaborazione con scuole di tutti i gradi e l’opinione pubblica per proteggere il patrimonio culturale soprattutto dall’intensificazione del fenomeno del vandalismo grafico: una vera e propria piaga per i centri storici e le città d’arte come Venezia. Al giorno d’oggi è essenziale rispondere alle richieste dell’ambito del patrimonio culturale con aspetti ecologici, economici e sociali e risvegliare il senso di inclusione e impegno sociale nella comunità locale e internazionale di modo che tutti possano sentirsi coinvolti e responsabili per il decoro e la salvaguardia delle preziose e straordinarie realtà storiche e culturali di tutto il mondo.

Small square in Venice. Credits: Francesco Tundo.

 

Venice, the floating Island. Credits: Francesco Tundo.

 

Green Chemistry. Credits: Francesco Tundo.

Fullscreen

Restiamo in contatto

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sull’Agenda italiana.