Efisio

Martirizzato dai romani, santificato dai cristiani, venerato dai contemporanei.

Dal 14/04/2018 al 30/09/2018,

La mostra è incentrata sulla figura del santo martire, uno dei più venerati in Sardegna, di cui riconduce le vicende al momento storico del martirio (303 d.C.), quando il soldato siriano Efisio venne mandato nella Karales romana a combattere i cristiani. Un’occasione per il museo per raccontare la Sardegna romana, con una mostra “emozionale” narrata in prima persona dallo stesso Efisio.

 

 

Piccolo visitatore davanti alla statua loricata di Druso Minore (foto di Jari Franceschetto).

 

Gli abiti tradizionali dei paesi di Quartu Sant’Elena e di Nuxis, indossati anche in occasione della festa di S. Efisio il 1 maggio (foto di Jari Franceschetto).

 

La sala dei plutei di San Macario: opere accessibili a tutti (foto di Jari Franceschetto).

 

Il tappeto di fiori de “sa ramadura” e, sullo sfondo, i plutei di San Macario (foto di Antonio Giorri).

Media Gallery

Immagine
precedente
Immagine
successiva

Restiamo in contatto

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sull’Agenda italiana.