Energie diffuse

Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità

Dal 07/10/2018 al 14/10/2018, Emilia Romagna

“Energie diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità” è una campagna di sensibilizzazione della Regione Emilia-Romagna e comprenderà, incontri, convegni, mostre, visite guidate, accessi agevolati per determinate fasce di popolazione organizzati in diverse città della Regione e inerenti i diversi aspetti e la ricca gamma di beni e attività afferenti al patrimonio culturale regionale.

Prossime conferenze:

“Attivare la cultura. Il senso e il valore”
Bologna 8 e 9 ottobre

Due incontri rivolti ad amministratori, operatori della cultura, studenti, imprenditori, professionisti dell’informazione e cittadini, sulle strategie a sostegno della cultura e del patrimonio cultuale nelle politiche pubbliche per la promozione della crescita e dello sviluppo sociale ed economico dell’Italia e dell’Europa.

Il primo convegno condotto dal giornalista radiofonico Marino Sinibaldi, Direttore di Radio 3 RAI, si aprirà con un intervento dell’eminente semiologo Paolo Fabbri che introdurrà il tema con una riflessione su come “Far operare le opere”, e su come sia necessario attivarle attraverso un’implementazione specifica e originale, una la messa in opera che ne permette la trasmissione e al contempo ne incrementa il valore culturale ed economico.

A questo seguirà un primo panel di carattere politico al quale prenderanno parte il Presidente della Regione Stefano Bonaccini, l’Assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti e alti rappresentanti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dell’Unione Europea, che si soffermeranno sul ruolo della cultura nel rapporto tra i popoli europei e non solo, nella costruzione dell’identità europea e sulla cultura come grande mediatrice a livello internazionale.

Il secondo e il terzo panel condotti dal giornalista e saggista Pierfrancesco Pacoda si soffermeranno invece sui differenti modi di avvalorare la cultura nel XXI secolo e sulla musica,  anche per approfondire la scelta della Regione di incrementare le risorse destinate alla cultura (+100% in 4 anni!) ed in particolare le recenti leggi sulla promozione del cinema e della musica e della Commissione Europea, che sulla musica, sta lanciando nell’ambito di Europa Creativa l’azione preparatoria Music Moves Europe. A questi ultimi parteciperanno, assieme ad altri artisti e operatori culturali, la danzatrice e coreografa Dominique Hervieu, Direttrice della Maison de la Danse di Lione «Polo Europeo di Produzione» e Michelina Borsari già Direttore scientifico del Consorzio per il Festival della Filosofia di Modena.

A completamento del quadro, l’incontro del 9 ottobre, sarà dedicato al tema dell’attivazione del Patrimonio culturale attraverso le nuove tecnologie, come ad esempio il progetto Tourer.it – Esplora il Patrimonio Culturale dell’Emilia-Romagna a cura del Segretariato Regionale Emilia-Romagna del Ministero per Beni e le Attività Culturali.

Maggiori informazioni: https://spettacolo.emiliaromagnacreativa.it/wp-content/uploads/2018/06/WEB-libretto-energie-diffuse.pdf

 

Restiamo in contatto

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sull’Agenda italiana.