Giornata Europea delle Lingue 2018

Una serie di eventi nel corso dell'anno scolastico.

Dal 24/09/2018 al 30/06/2019, Imola

Da tre anni ormai la Giornata Europea delle Lingue, promossa da Ideas in Action a Imola, è diventata l’evento principale dell’apertura dell’anno accademico, con il quale diamo il chiaro messaggio dell’orientamento dei nostri corsi di lingue e dell’importanza dell’Unione europea e della cittadinanza europea nella vita di tutti. Oltre a questo evento specifico del 26 settembre vorremmo inserire, in un modo ufficiale, un programma dedicato al patrimonio europeo nel programma dei corsi curricolari di lingue, come parte integrante della formazione linguistica. Questo aspetto è già presente da anni, in diverse forme, ma il marchio ufficiale fornirà a queste iniziative il giusto prestigio e l’importanza, nonché la direzione più netta nella quale convogliare le risorse e le sinergie del nostro piccolo centro di formazione. In un’entità relativamente piccola come la nostra scuola di lingue, in una città non esattamente coinvolta nelle iniziative di stampo europeo a livello cittadino o scolastico (malgrado il fatto che tante scuole usufruiscono dei fondi europei) non è sempre facile promuovere idee grandi e lungimiranti con la sola forza di buona volontà e di visione personale.

Lo spirito europeista è vivo ed è sempre presente tra le mura e le menti di IDEAS IN ACTION, e per questo l’iniziativa dell’European Year of Cultural Heritage fornisce uno strumento importante da cui ricevere il sostegno, anche se puramente simbolico, per amplificare la debole voce delle piccole entità che nello spirito europeo ci credono. Nelle molteplici attività e laboratori svolti anche presso le scuole di ogni grado, i temi affrontati sono quelli europei, con un uso del materiale didattico (anche quello specifico dedicato al patrimonio comune europeo) direttamente dal sito www.europa.eu. Con grande tristezza si riscontra, però, una forte mancanza dello spirito della cittadinanza europea! Di conseguenza, nella voce “Altro” vorrei aggiungere anche l’impegno costante di lavoro “dal basso” – a grassroot movement – per la diffusione della consapevolezza del patrimonio comune europeo sotto diversi aspetti: linguistici, culturali, enogastronomici, scambi culturali, etc.

 

 

Restiamo in contatto

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sull’Agenda italiana.