Musiche dai borghi, tra storia e radici popolari

Il patrimonio risalente alla Roma arcaica che ha influenzato la cultura europea attraverso riti, usi e costumi.

Subiaco, RM, Italia

Dal 22/09/2018 al 22/09/2020, Subiaco

Valorizzare e salvaguardare beni artistici e storici immateriali attraverso la ricerca etnomusicologica e successiva attività concertistica appositamente ideata e strutturata, promuovendo la cultura europea, attraverso canti, riti, tradizioni, storie, racconti. L’Europa, accomunata da molteplici esempi di unitarietà specialmente nelle forme artistiche, derivanti da storici e reciproci rapporti nonché antichi scambi tra diversi Paesi. La musica tradizionale con lingue, danze, usi e costumi ne è una di esse. Un punto in comune per creare dialogo, rafforzamento del rispetto culturale, incoraggiando la condivisione e conoscenza, quindi senso di appartenenza e integrazione interculturale.

Prossimi eventi:

13 Ottobre: Grotte Val de Varri, Pescorocchiano (RI)

26 Ottobre: Auditorium Conservatorio Carlo G. da Venosa – Potenza;
10 Novembre 2018: Borgo città di Tempio Pausania (SS);
11 Novembre 2018: Borgo città di San Teodoro (SS);
8 Dicembre 2018: Borgo di città di Antrodoco (RI);
9 Dicembre 2018: Borgo di città di Castel Sant’Angelo (RI);
21 Dicembre 2018: Borgo di città di Morro Reatino (RI);
22 Dicembre 2018: Borgo di città di Cantalice (RI);
23 Dicembre 2018: Borgo di città di Cittaducale (RI);
26 Dicembre: Borgo di città di Rivodutri (RI);
27 Dicembre:Borgo di città di Poggio Bustone (RI);

Silvia Nardelli, Musiche dai borghi. Crediti foto: SAN MARCO aps.

 

Silvia Nardelli, Musiche dai borghi. Crediti foto: SAN MARCO aps.

 

Silvia Nardelli, Musiche dai borghi. Crediti foto: SAN MARCO aps.

 

Silvia Nardelli, Musiche dai borghi. Crediti foto: SAN MARCO aps.

Media Gallery

Immagine
precedente
Immagine
successiva
Fullscreen

Restiamo in contatto

Ricevi la newsletter per essere sempre aggiornato sull’Agenda italiana.